Spedizione gratuita in Italia per ordini da 25,00€
Tartufo Bianchetto - Tartufi al Massimo
Fuori stagione
Descrizione

Nome scientifico: TUBER ALBIDUM PICO o TUBER BORCHI VITT.

Il tartufo bianchetto è anche detto Tartufo Marzuolo è una varietà di tartufo che si distingue proprio per il suo aroma piuttosto forte, un po’ piccante e con una tipica nota agliosa; è tipicamente di piccole dimensioni.

La parte esterna (il peridio) è di colore bianco sporco negli esemplari più giovani, che assume con la maturazione un tono più scuro con maculature rugginose; anche la gleba si presenta inizialmente biancastra, sebbene tenda poi a divenire di un colore fulvo e quindi bruno violaceo, con vene bianche grossolane.

 

Consigli per l'uso

E’ perfetto per chi ama gli odoro intensi.
Non va cucinato, in quanto sopporta poco la cottura.
Può essere affettato su qualsiasi piatto di carne come un carpaccio, un filetto, su una pizza per renderla speciale,  su un semplice e tradizionale uovo,  su un piatto di pasta all’uovo.

 

Pulizia e conservazione

Una volta che abbiamo acquistato i tartufi si pone il problema della loro conservazione. Qualcuno vuole affermare che il posto migliore per conservarli è la pancia….ma sovente accade che l’acquisto venga fatto in previsione di una cena particolare, tra amici o in famiglia, e che debbano trascorrere alcuni giorni dal momento dell’acquisto a quello del consumo.

Quando il tartufo inizia a diventare “gommoso”  al tatto deve essere subito consumato in quanto significa che ha raggiunto la sua massima maturazione.

I Tartufi  devono essere riposti in frigorifero  senza essere puliti, non deve essere assolutamente tolta la pellicola di terreno che in genere li riveste: essa li difende e li preserva da un rapido deterioramento.

Dopo averli avvolti singolarmente in una carta assorbente (quella in uso a rotoli in cucina) chiuderli in un barattolo di vetro o un contenitore di plastica, cambiare la carta quotidianamente o appena l’umidità trattenuta si rivela eccessiva e conservarli frigorifero; solo così è possibile mantenere le loro virtù aromatiche anche per più giorni a seconda della tipologia del tartufo acquistato.

Si consiglia di pulirli solo qualche ora prima del consumo; la pulizia deve avvenire sotto l’acqua corrente fredda utilizzando uno spazzolino in modo da pulire anche le parti più difficili.

E’ altresì  importante dopo il lavaggio asciugare bene i tartufi uno ad uno con carta assorbente da cucina,  richiuderli nuovamente in un contenitore e lasciarli riposare almeno mezz’ora prima di affettarli  affinchè possano ritrovare il loro pieno aroma.

 

Spedizioni

Il Tartufo Fresco viene spedito con servizio “express” in idonei contenitori di polistirolo e con l’aggiunta di ghiaccio sintetico.
I tempi di transito variano in base alla località di destinazione e sono stimati in 24h/48h lavorative salvo eventuali ritardi da parte dei corrieri.

Si  consiglia  di effettuare l’ordine entro i primi giorni della settimana  in modo tale che  l’ordine possa essere da noi evaso e consegnato nella stessa settimana; considerato che il Tartufo Fresco è un prodotto molto delicato e deperibile,  è importante evitare le spedizioni nel fine settimana.

In questo modo il Tartufo arriverà comodamente a casa vostra senza essersi deteriorato e senza perdere le sue proprietà ed il profumo che lo rendono unico e inconfondibile.

 

Privacy Preference Center